Carnevale di Venezia - Carnival in Venice - Ca' Pisani Deco Design Hotel

Carnevale di Venezia

04 février 2021

Il Carnevale e la magia di Venezia

Il Carnevale di Venezia è uno dei più conosciuti ed apprezzati al mondo. Ogni anno, durante questo periodo, la città si anima con maschere, coriandoli, frittelle e galani, feste ed eventi. Una manifestazione che da sempre richiama in centro storico cittadini e turisti e che a Venezia si tinge ancor più di mistero e divertimento grazie alle tradizioni del capoluogo veneto e alla sue caratteristiche: una città unica costruita sull’acqua, un labirinto di calli che si aprono in campi e campielli che fanno da palcoscenico alle varie attività.

Ma quando ha avuto origine il Carnevale a Venezia e quali sono gli eventi da non perdere? Nella prossime righe te ne diamo un assaggio.

 

Le origini del Carnevale di Venezia

 

Il Carnevale di Venezia ha origini assai lontane. Se ne ha una prima traccia scritta in un editto del Doge Vitale Falier del 1094 in cui si parla di divertimenti e festeggiamenti nei giorni precedenti la Quaresima, ma viene nominato ufficialmente festa pubblica nel 1296 dal Senato della Repubblica.

Il Carnevale probabilmente ha una tradizione assai più antica e serviva come valvola di sfogo della popolazione, un periodo in cui i ceti sociali si livellavano ed era concessa l’ironia sull’autorità e sull’aristocrazia. Indossando una maschera ognuno poteva trasformarsi in ciò che desiderava, annullando quindi la propria appartenenza ad un determinato ceto sociale, religione, sesso etc.

Nel XVIII secolo il Carnevale di Venezia raggiunse il suo massimo splendore, acquisendo notorietà in tutta Europa; proprio a quest’epoca risalgono le avventure amorose di uno dei personaggi più famosi al mondo, Giacomo Casanova.

In origine il Carnevale aveva inizio il 26 Dicembre, anche se alcuni festeggiamenti partivano già da ottobre, e durava fino al giorno prima della Quaresima. Oggi invece eventi e manifestazioni si concentrano nei dieci giorni che precedono il mercoledì delle Ceneri.

 

Gli eventi principali del Carnevale di Venezia

 

Ogni anno il Carnevale di Venezia si focalizza su un tema specifico che si trasforma in un filo conduttore di tutti gli eventi del periodo e coinvolge non solo il centro storico, ma anche l’intera provincia. Qui ti presentiamo gli eventi da non perdere e potrai consultare il calendario aggiornato nel sito ufficiale

 

Festa veneziana dell’acqua

 

Le ultime edizioni del Carnevale di Venezia si sono aperte ufficialmente con un vero e proprio spettacolo sull’acqua, in Rio di Cannaregio. Imbarcazioni, danze, giochi d’acqua e molto altro rendono questo evento davvero scenico e coinvolgente. L’accesso può essere contingentato: lo spettacolo viene perciò proposto in vari orari e giorni per permettere a più persone di parteciparvi.

 

Volo dell’Angelo

 

I festeggiamenti in Piazza San Marco, luogo simbolo del Carnevale di Venezia, si aprono con il volo dell’Angelo: un personaggio in costume scende “in volo” dalla cima del campanile di San Marco fino ad un palcoscenico dove l’attendono il Doge e altre maschere in abiti tipici. La tradizione vuole che sia la Maria vincitrice dell’edizione precedente del Carnevale ad impersonare l’angelo.

 

Volo dell’Aquila

 

Il volo dell’aquila è la seconda discesa dalla cima del campanile alla piazza di San Marco, previsto la settimana successiva al Volo dell’Angelo. In questo caso viene coinvolto un personaggio di spicco dell’attualità, dello sport, dell’imprenditoria, della musica o dello spettacolo.

 

La festa delle Marie

 

Il concorso di bellezza che si svolge durante il Carnevale di Venezia viene nominato “Festa delle Marie”. Ogni anno, solitamente il primo sabato del Carnevale, dodici ragazze veneziane (selezionate nelle settimane precedenti) vengono presentate alla città mediante un corteo in costume che si snoda dalla chiesa di San Pietro di Castello, attraverso via Garibaldi e Riva degli Schiavoni, fino a Piazza San Marco. Tale evento rievoca l’omaggio che il Doge era solito offrire a dodici fanciulle veneziane regalandolo loro gioielli per il matrimonio.

 

Giovedì grasso

 

È l’ultimo giovedì prima della fine del Carnevale ed è in questa giornata che si concentrano molti eventi e sfilate a Venezia e provincia. In piazza San Marco è solitamente prevista la Ballata delle Maschere con il Taglio della Testa del Toro. Si narra infatti che nel 1162 il doge Vitale Michiel II vinse sul patriarca Ulrico di Aquileia accompagnato da 12 Feudatari ribelli. Come omaggio e risarcimento di tale vittoria, i successori del vescovo veneziano dovettero offrire ogni anno al doge in carica un toro, 12 pani e 12 maiali, evidente allegoria dell’accaduto, e il tutto terminava con il taglio della testa del toro.

 

Martedì grasso

 

Il giorno prima del mercoledì delle Ceneri si chiude ufficialmente il Carnevale di Venezia. L’ultimo volo dal campanile di San Marco, chiamato in dialetto lo svolo del Leon, celebra il simbolo della città. Ad attenderlo sul palco ci sono le dodici Marie: in questa occasione viene anche presentata la vincitrice del concorso, per chiudere in bellezza sotto ogni punto di vista!

Le lien a été copié vers le clipboard
À bientôt mais les offres continuent!

Les avantages
de réserver
sur notre site
officiel:

  • Meilleur prix
  • Meilleure politique d'annulation
  • Forfaits exclusifs et offres spéciales
  • -15 % au restaurant « La Rivista »